Storia

C'era una volta la violenza "problema femminile"

Nel 2011 la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna commissiona un'ampio studio sulla "gender based violence". Per diffondere questi dati la Fondazione, in collaborazione con l'Associazione Orlando, bandisce un concorso di idee per un progetto di comunicazione rivolto al pubblico maschile. Ma non basta che gli uomini siano il target di una campagna calata dall'alto: devono diventare dei protagonisti attivi di un cambiamento di mentalità, coinvolgere altri uomini in un circolo virtuoso. Così nasce NoiNo.org.

Nell'ottobre 2012, la campagna debutta nel capoluogo dell'Emilia-Romagna. Prima i poster con le "parole della violenza" ribadiscono che la violenza (psicologica, economica, sociale) si esprime con un "vocabolario" molto ampio. Poi i volti di noti testimonial invitano gli uomini ad aderire sul sito www.noino.org alla community degli uomini contro la violenza sulle donne. Parallelamente, col sostegno di una rete di partner, il logo NoiNo.org raggiunge i luoghi maschili di tutta la città, si diffonde in appuntamenti, manifestazioni sportive, festival, locali. Immagini, video e post vengono condivisi sul blog e sui social network. La community on line cresce giorno dopo giorno: uomini decisi a impegnarsi contro la violenza escono allo scoperto, altri personaggi noti si prestano a fare da testimonial sul sito, NoiNo.org si diffonde da Aosta a Catanzaro. 

Nel 2013, la nuova edizione della campagna, con nuovi testimonial, non si limita a Bologna ma viene adottata dal Comune di Roma, in tutta la Regione Lazio e in molte città dell'Emilia-Romagna. Qui la community viene diffusa sul campo grazie all'impegno di associazioni e centri antiviolenza. Il 25 novembre 2013, giornata mondiale per l'eliminazione della violenza maschile contro le donne, NoiNo.org riceve la Targa di Rappresentanza della Presidenza della Repubblica, che viene consegnata dal Presidente Napolitano l'8 marzo 2014.

La campagna entra anche nelle aule con NoiNo.org Lab, progetto per gli studenti delle scuole superiori, realizzato in collaborazione con la Casa delle Donne di Bologna e con Sos Donna di Faenza. Dopo un ciclo di incontri e un laboratorio sulla comunicazione, gli studenti diventano a loro volta formatori alla pari ed elaborano la loro versione della campagna NoiNo.org.

Oggi NoiNo.org continua la sua attività, on line e non solo, grazie al contributo del Progetto InRete (Comune di Bologna e Associazione Orlando) e soprattutto con il sostegno continuativo della Fondazione del Monte. Molte cose sono cambiate, rispetto al debutto del progetto: i media dedicano più attenzione alla violenza di genere, alla responsabilità degli autori, alla trasformazione del ruolo maschile. La necessità di coinvolgere gli uomini nel contrasto a questo fenomeno sembra essere un dato acquisito. Le campagne con protagonisti uomini si moltiplicano. Certo, le notizie e l'esperienza ci ricordano ogni giorno quanto sia ancora lungo il cammino da fare. Ora però sappiamo che gli uomini intenzionati a percorrerlo insieme non sono poi così pochi.



I testimonial

EDIZIONE 2012:
Alessandro Diamanti, Ivano Marescotti, Giampaolo Morelli, Giovanni Veronesi.

EDIZIONE 2013:
Claudio Bisio, Cesare Prandelli, Daniele Silvestri e Alessandro Gassmann.